Blog di eLearning di SHIFT

Hai mai letto qualcosa in cui sembra che il materiale sia stato scritto da qualcuno che voleva semplicemente mostrare quanto sono intelligenti? Quando questo accade, ti ritrovi a pensare quanto sia brillante l’autore? No, è molto più probabile che si ottiene infastidito con la persona che ha scritto il pezzo e, eventualmente, frustrato con te stesso. Questo NON è il modo di scrivere i tuoi corsi.

Come designer di eLearning, ci saranno momenti in cui conosci il materiale molto meglio dello studente medio, ma l’ultima cosa che vuoi fare è creare un corso che superi le teste degli studenti. Devi sforzarti di essere chiaro senza parlare al tuo pubblico e impegnarti senza lasciare che il valore dell’intrattenimento oscuri le informazioni.

Inoltre, ci sono alcune cose che è necessario considerare quando si progetta per le persone che visualizzeranno il corso di eLearning sullo schermo di un computer o altro dispositivo. Le persone che sono di apprendimento on-line sono molto più costruito le distrazioni di più di gente che legge da un pezzo di carta, che rende gli studenti online:

  • Concentrarsi su compiti non una esperienza complessiva
  • Leggi di fino a 25% più lento perché ci sono distrazioni come i collegamenti a fare clic su
  • Leggi solo circa il 20% di testo su una media di pagina
  • Scremare le informazioni invece di leggere ogni singola parola

a Causa di questi fattori, i tuoi corsi di eLearning deve essere conciso e facilmente organizzati in parti gestibili.

dos-donts-elearning-final.jpg

Quando scrivi per l’eLearning segui queste cose da fare e da non fare e spero che otterrai un impatto maggiore:

Fai: Dividi il contenuto in pezzi facilmente digeribili

Rompere le informazioni è noto come “chunking” ed è meglio farlo dividendo il contenuto in argomenti per creare una sequenza che va da concetti semplici a più approfonditi. Mantenendo i soggetti indipendenti e aggiungendo un titolo a ciascuno, stai aiutando i tuoi studenti a trovare informazioni più rapidamente, il che avvantaggia la loro tendenza a scremare una pagina.

Numerazione tuoi sottotitoli è anche una buona idea, soprattutto se si dispone di un numero nel titolo, come ‘9 Modi per migliorare la vostra scrittura.’Numerazione è buona anche se non si dispone di un numero nel titolo, però.

Leggi di più: 4 suggerimenti per il Chunking dei contenuti nell’eLearning

Fare: Creare titoli pertinenti

Mentre i titoli divertenti o intelligenti possono essere accattivanti e memorabili, è ancora più importante che un titolo fornisca una struttura al tuo corso. Ancora una volta, perché gli studenti scremano, un titolo è un buon modo per aiutarli a trovare le informazioni di cui hanno bisogno. I titoli aiutano anche a dare una buona prima impressione agli studenti su ciò che sta arrivando.

Crea titoli usando “cosa, perché come o quando” perché questi scatenano naturalmente la curiosità e consentono loro di sapere rapidamente cosa verrà risposto in quella sezione.

È anche una buona idea mettere parole pertinenti vicino all’inizio del titolo perché gli studenti vedranno questo prima.
Non-Example → Decidere su come testare il livello di lettura
Example → Reading Level: Decidere su come testare

Do: Creare titoli composti

I due punti (:) è il tuo migliore amico durante la creazione di titoli, perché permette di spingere le parole più significative a sinistra e rende buoni, titoli descrittivi possibili senza renderli troppo prolisso. Attirano anche l’attenzione sulla seconda metà del titolo, che a volte può essere ignorata.

Esempio → Stili di scrittura: conciso vs. Creativo

Non: usa parole di riempimento nei titoli

Parole brevi come it, the, a, and, alcuni hanno sicuramente il loro posto nella nostra lingua, ma non forniscono informazioni aggiuntive, quindi vengono rapidamente scremate e ignorate. Questo è il motivo per cui dovresti limitarli ai tuoi titoli e soprattutto non dovresti mai iniziare un titolo con uno. La tua scrittura sarà molto più concisa ed efficace senza di loro.

Note rapide sulla scrittura del titolo:

  • I titoli dovrebbero essere 4-7 parole e riassumere lo schermo.
  • Il testo in grassetto lo distingue e lo rende più facile da trovare.

Non-esempio → La colonizzazione dell’America
Esempio → Colonizzazione americana

Per saperne di più: 7 Tecniche per ridurre Wordiness nei vostri corsi di eLearning

Do: Inizia con un’introduzione

A differenza, per la scrittura di stampa, quando crei contenuti online dovresti inserire le informazioni più importanti all’inizio. Per questo motivo, è una buona idea creare un paragrafo di introduzione o panoramica all’inizio di ogni diapositiva o sezione per aiutare a organizzare tutte le informazioni imminenti.

Ecco alcuni suggerimenti:

  • Anche se il tuo argomento è breve, puoi includere una breve panoramica che evidenzia i punti principali in 14-20 parole.
  • Rendere l’introduzione in grassetto o in una dimensione di carattere più grande. Secondo Conversionxl.com quando le persone incontrano una storia con un paragrafo introduttivo in grassetto, il 95 per cento di loro ha visto tutto o parte di esso.

Do: Usa una formulazione chiara e concisa

Il linguaggio astratto spesso si riferisce a concetti vaghi e usa un gergo specializzato che richiede molto tempo per arrivare al punto principale. Concrete langue arriva immediatamente al punto, e questo è ciò a cui dovresti mirare.

Quando hai bisogno di usare un vocabolario speciale, dovresti sempre dare una definizione la prima volta che viene utilizzata. Acronimi e abbreviazioni dovrebbero anche essere spiegati al loro primo utilizzo. Se hai diverse parole come questa che stai usando, un glossario può essere una buona idea per una rapida consultazione.
Mentre non dovresti parlare con i tuoi studenti, dovresti comunque evitare parole troppo complicate o lunghe che rallenteranno la loro lettura e comprensione.

Non: scrivi frasi lunghe

Andare avanti con il concetto di usare un linguaggio concreto e facile da capire, è la regola di non rendere la struttura della frase eccessivamente complicata. Frasi lunghe costringono gli studenti a rallentare e concentrarsi sulla formulazione contro l’apprendimento.
In generale, qualsiasi frase che è più di 55 parole diventa difficile da seguire e capire così lo scopo di avere le frasi intorno 20-30 parole. Dovresti comunque variare le frasi per mantenere la scrittura fluida e interessante, ma se sei in dubbio su una frase, probabilmente deve essere abbreviata e/o riscritta.

Ulteriore motivo per mantenere le frasi brevi: uno studio ha rilevato che il 79% delle persone che leggono online si limiterà a scansionare o scremare contenuti alla ricerca di frasi o parole particolari. Solo il 16% legge ogni parola. Grandi blocchi di testo semplicemente non tagliarlo con questi lettori in modo da assicurarsi di avere materiale skimmable.

Suggerimenti per scrivere frasi concise:

  • Concentrati sulla tua idea principale e assicurati che sia prominente all’interno di un paragrafo di 3-5 frasi.
  • Scomporre paragrafi lunghi e frasi in frasi più brevi.
  • Parla chiaramente con parole concrete.

Non: usa frasi composte

Ma mi piacciono le frasi composte che potresti gridare! Ma potrebbe essere necessario buttarsi fuori su questo perché troppi “ands” e ” ma ” nelle vostre frasi significa che si rischia di rendere le frasi troppo lunghe e difficili da seguire.

Quando possibile, scrivi frasi semplici che si concentrano su un soggetto e un verbo. Le frasi composte non dovrebbero essere eliminate completamente, ma dovrebbero essere limitate per mantenere la tua scrittura che scorre facilmente e renderla scansionabile dai lettori online.

L’abbondanza di virgole e punti e virgola sono anche indicatori che una frase è troppo complicata. Se vedi questo nella tua scrittura, considera la riscrittura per creare alcune frasi più brevi.

Non-esempio → Gli obiettivi del corso includono l’identificazione di fattori di rischio e trigger, che si trovano in una varietà di tipi di personalità e sottotipi.
Esempio → Gli obiettivi del corso includono l’identificazione di fattori di rischio e trigger. Questi si trovano in una varietà di tipi di personalità e sottotipi.

Non: Scrivi frasi all’interno di frasi

A volte possiamo impostare le informazioni all’interno di una frase con virgole per darci un buon contesto, ma questo spesso crea una frase troppo lunga e complicata. I lettori spesso finiranno la frase e saranno più confusi dal testo esplicativo che se non fosse affatto lì. Invece di usare virgole o parentesi per incorporare queste informazioni, considera di scriverle in una frase completamente nuova.

Tieni sempre presente che il tuo corso dovrebbe essere più simile a una conversazione, non alla letteratura e dovresti scrivere di più mentre stai parlando. Descrizione, clausole e altre frasi aggiungono un certo contesto, ma non sempre aiutano a ottenere il tuo punto di vista.

Fai: evidenzia i punti principali

Quando dubiti, grassetto! Se qualcosa di simile a un’idea, parola o punti sono importanti il modo più semplice e il modo migliore per distinguerli è quello di grassetto. Solo le singole parole o frasi dovrebbero essere in grassetto. Bolding intere frasi sconfiggerà il vostro punto di cercare di portare l’attenzione a certe idee.
Frasi anticipatorie come ” Ricorda…”, “Va notato che…” possono portare l’attenzione anche su determinati concetti. I punti elenco sono anche efficaci per l’evidenziazione.

Do: Usa parole di collegamento

Le parole di collegamento consentono di collegare l’idea da una frase all’altra senza mantenerle effettivamente come una frase. Possono anche essere utilizzati per collegare o collegare paragrafi.

  • Usa parole numeriche/ordinate come “first”, “furthermore” e “finally” per presentare un elenco o una sequenza. Tieni presente che se usi un “primo”, devi anche dire cosa viene” In secondo luogo “e” infine.”
  • I connettori casuali come” therefore”,” since “e” conseguentemente ” sono buoni all’inizio di una frase o all’interno di una frase.
  • I connettori Quandary aiutano quando è necessario parlare di un problema o di una soluzione a un problema. Questi includono “tuttavia” e ” al contrario.”

Nel complesso, è necessario mantenere le cose semplici. Questa è probabilmente la cosa migliore e più semplice che posso consigliare. Devi essere in grado di modificare il tuo lavoro e considerare se è veramente comprensibile per le persone che non sei tu. Prendere una pausa dal tuo lavoro e poi tornare a modificare è un buon modo per ottenere la prospettiva e sintonizzare il tuo occhio di editing. Tagliare ciò che non è rilevante o come il romanziere, Elmore Leonard, ha detto, “Cercate di lasciare fuori le parti che la gente salta.”

consigli di scrittura per l'elearning

Franco, G. (2008). Cómo escribir para la web. Recuperado el 5 de abril del 2015 it: https://knightcenter.utexas.edu/Como_escribir_para_la_WEB.pdf

Asinsten, J. (s. f.). Produzione di contenuti per l’educazione virtuale. Recuperato il 20 ottobre del 2013: http://virtualeduca.org/documentos/manual_del_contenidista.pdf

Ghirardini, B. (2014). Metodologie di e-learning (2014). Estratto aprile 10, 2015 da: http://www.fao.org/elearning/Sites/ELC/Docs/FAO_elearning_guide_es.pdf

Rendi più chiara la tua scrittura: 6 suggerimenti per riscrivere frasi https://www.grammarly.com/blog/make-your-writing-clearer-6-tips-for-re-wording-sentencesa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.