Ciò che rende un buon libro di memorie cibo?

Questo contenuto contiene link di affiliazione. Quando acquisti tramite questi link, potremmo guadagnare una commissione di affiliazione.
pinterest image for food memoirs

Non c’è molto che ricordo di quelle prime nebbiose, gravemente prive di sonno prime settimane di genitorialità, ma ricordo il cibo. Ricordo di aver mangiato lasagne un pomeriggio che un amico aveva fatto e portato e piangevo mentre la mangiavo perché l’atto di nutrirmi toccava qualcosa di primordiale in me. Mangiare le lasagne riscaldate nutriva più della mia pancia. Ricordo i pasti che mia nonna avrebbe portato e il cibo da asporto che avrebbe insistito per farmi ordinare extra di” per i prossimi giorni.”

Non lo so cosa sia — forse gli ultimi 18+ mesi si sono sentiti un po ‘ come quelli esausti, ipervigilanti, usurati primi giorni di genitorialità — ma ultimamente ho divorato (senza giochi di parole) la scrittura di cibo. Forse, come il comfort food in una giornata piovosa, questi mi aiutano a nutrirmi in qualche modo e sono una bella tregua dalla vita di tutti i giorni. Articoli, critiche, e sì, anche memorie. The Best American Food Writing 2021 condivide lo spazio sul comodino con Sale Sugar Fat; Taco USA e Delancey sono stati recentemente accantonati dopo averli letti. Mentre amo tutto questo, sono le memorie che sporgono di più per me. L’autore non deve essere uno chef di livello mondiale o addirittura uno chef, ma se i componenti di un buon libro di memorie alimentari sono lì, di solito finisco per piacermi. E ‘ sempre un bonus se ci sono ricette cosparso in tutto, anche.

Ma ciò che rende un buon libro di memorie cibo? E’più di un ottimo cibo scrittura.

Abbattere i componenti di un libro di memorie alimentari

Il cibo può essere avvolto in emozioni e ricordi, e un libro di memorie cibo non è diverso. Le memorie alimentari non riguardano solo il cibo stesso o solo quanto si ama un certo cibo. Si immergono nell’aspetto emotivo del cibo, della cucina e del mangiare. Nel libro di memorie di Laurie Colwin More Home Cooking: uno scrittore torna in cucina, non è un foodie o un maestro culinario — è una scrittrice che ama semplicemente cucinare. Ma quello che fa nel libro è condividere storie personali, manie e trucchi con il lettore per mostrare loro perché lo ama così tanto. Le ricette sono legate a eventi emotivi o interpersonali, fondandoli nella vita reale. Anche se qualcuno che non ama cucinare, il libro è stato una gioia per me leggere a causa del contesto emotivo nella scrittura. Lucy Knisley fa questo nel suo libro di memorie grafica Relish: My Life in the Kitchen, pure. Collega i suoi ricordi della sua famiglia con la cucina e alcuni cibi, e le sue esperienze di cottura che sono legate a determinati eventi e momenti della sua vita. Il cibo ci collega a luoghi, eventi e l’un l’altro, e un buon libro di memorie di cibo lo porta alla pagina ed evoca questi sentimenti in noi mentre lo leggiamo.

AMP $100 MILIARDI di assegnazione di buoni Regalo — dicembre 2021

Invio per vincere un $100 Gift Card a Barnes & Nobile (Disponibile solo negli stati UNITI)

View full giveaway regole

Ma quanto interessante (e gustoso), come il cibo e la cucina sono, ci deve essere qualcosa di più di un alimento di memorie. Le ricette non possono costituire la maggior parte del testo, e la lettura solo di quanto qualcuno ama un cibo e non si preoccupa per un altro invecchia, veloce. Ci deve essere qualche conflitto, o una trama più grande che lega tutto insieme. The Cooking Gene di Michael Twitty non solo esplora la storia del cibo del sud, ma anche la sua discendenza. Porta il lettore nella sua vita personale, condividendo aneddoti e ricordi legati alle varie intersezioni della sua identità, collocandoli anche nel più ampio contesto della storia del Sud, della schiavitù, della razza e della storia culinaria. Food writer e critico ristorante Ruth Reichl dettagli un sacco di gossip pubblicazione e racconti di Gourmet magazine — così come la sua evoluzione in un leader — nel suo libro di memorie Save Me the Prunes. Sì, c’è un sacco di scrittura di cibo, ma è solo una parte della storia.

Ci sono anche alcuni mestieri di base e dettagli informativi che vanno in un buon libro di memorie cibo, troppo. Dato che non sono un cuoco, apprezzo quando un autore spiega perché certe cose vengono fatte in cucina se ne discutono, o cosa significano quando menzionano una tecnica. Quando una ricetta, uno chef, un luogo o un problema viene inserito in un contesto alimentare o sociale più ampio, anche se è semplice come fare riferimento a una tendenza che potrei non avere familiarità con ma posso Google per ulteriori informazioni, questo aiuta anche a dare maggiori informazioni sulla scrittura del cibo, e mi piace molto di più. Supponendo che il lettore conosce già tutti i retroscena o riferimenti possono perdere persone nella lettura.

Il cibo ci collega, e penso che le memorie del buon cibo ce lo ricordino. In Buttermilk Graffiti, lo chef Edward Lee viaggia in tutto il paese per esplorare la diversità del cibo americano e conosce le persone e le storie dietro il cibo che servono. Parlando con loro e mangiando i loro piatti, si connette con così tante persone diverse e poi condivide le ricette che hanno ispirato. Jennifer 8. Lee fa anche questo in Fortune Cookie Chronicles, attraverso l’esplorazione di cibo cinese e ristoranti cinesi, e il loro posto nella cultura americana. Il suo libro è anche un ottimo esempio di un libro di memorie di cibo che ha anche una trama più ampia. Il libro non parla solo della sua vita e dei suoi ricordi legati al cibo cinese, ma anche delle esplorazioni di varie questioni all’interno del settore.

Un buon libro di memorie cibo vi attirerà con il cibo, ma tenervi a leggere con buona scrittura, un arco narrativo definito, e una sorta di connessione con voi. Cos’è che l’autore vuole condividere su questo, e perché dovrebbe avere importanza? Le risposte a queste domande possono aiutare a guidare la scrittura ed essere i motivi per cui lo prendiamo in primo luogo. Bilanciare la scrittura del cibo con la storia personale può essere complicato, ma quando fatto bene, è avvincente.

Qual è il tuo libro di memorie cibo preferito?

Per ulteriori libri sul cibo, dai un’occhiata a questo post su contemporary YA reads per gli amanti del cibo, e questo post su libri di cucina fantascientifici e fantasy.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.