Facebook di “storie sponsorizzate’ trasforma il tuo post in annunci

facebook_sponsored_story.top.jpgA Facebook marketing pubblicità video “storie sponsorizzate” mostra all’utente un commento su Starbucks essere riproposto in un Starbucks ad.By Laurie Segall, il personale writerJanuary 26, 2011: 6:42 PM ET

NEW YORK (CNNMoney) – Un nuovo Facebook la pubblicità del prodotto, “storie sponsorizzate,”piani” per estrarre il contenuto dei post per l’utilizzo in pubblicità che appare sul loro amici Facebook le pagine.

Progettato per costruire buzz marchio, gli annunci disegnare su Facebook “Mi piace” e “check-in” caratteristiche, che i membri del sito possono utilizzare per commentare ristoranti, siti Web, eventi, prodotti e altri elementi con cui interagiscono per tutta la giornata. Facebook prevede di estrarre i contenuti da tali dispacci da visualizzare nei segmenti “storia sponsorizzata” che verranno visualizzati nella guida destra del sito, dove spesso vengono visualizzati gli annunci.

Ecco la parte fastidiosa: non puoi rinunciare. Un video di marketing fatto da Facebook per promuovere la sua nuova offerta mostra il nome di un utente, la foto del profilo e i commenti su Starbucks che appaiono in un annuncio “Sponsorizzato” per la catena di negozi di caffè.

Un rappresentante Starbucks (SBUX, Fortune 500) non era immediatamente disponibile per un commento. Un articolo di AdWeek pubblicato martedì-il giorno in cui Facebook ha iniziato a lanciare l’offerta ai suoi clienti-ha identificato Coca-Cola come uno degli inserzionisti inaugurali del programma.

“Quello che lasciano fare agli inserzionisti è prendere queste raccomandazioni passaparola e promuoverle”, dice un ingegnere di Facebook nel video di marketing. “Volevamo dare un modo per gli sviluppatori di applicazioni, i proprietari di pagine, i proprietari di luoghi per essere in grado di promuovere i loro contenuti che sono fondamentali per l’esperienza dell’utente come il news feed.”

Ma Facebook-non estranea alle debacles sulla privacy-sta già affrontando una fusillade di critiche per non dare agli utenti la possibilità di bloccare i loro post dall’utilizzo negli annunci.

Nel loro video di marketing, i rappresentanti di Facebook giocano sul fatto che solo i tuoi amici vedranno annunci costruiti attorno ai tuoi contenuti.

“Tutto ciò che uno dei tuoi amici sta vedendo come una storia sponsorizzata che presenta alcuni dei tuoi contenuti è in realtà qualcosa che avrebbero già visto nel loro feed di notizie”, dice un product manager di Facebook nel video. “Una storia sponsorizzata non va mai a qualcuno che non è uno dei tuoi amici.”

Ottimo, quindi i tuoi dati privati non perdono. Questo non risolve il problema più grande: molti utenti stanno andando a trovare questo raccapricciante.

“L’ultima offerta pubblicitaria di Facebook, Sponsored Stories, è caratteristica dell’azienda: audace, intelligente e priva di empatia”, ha scritto il consulente di marketing digitale David Berkowitz in un editoriale per Mashable sull’offerta.

Facebook è entrato in acqua bollente tre anni fa con il suo primo tentativo di schiacciare insieme contenuti utente e annunci. Chiamata “Beacon”, la funzione ha risucchiato i dati dai siti Web Esterni orientati al commercio e li ha pubblicati sui muri degli utenti. Destinato a promuovere i commercianti che gli utenti hanno scelto di fare acquisti, Beacon si è ritorto contro quando gli utenti hanno trovato i loro acquisti online trasmessi ai loro amici senza il loro consenso.

Beacon è stato l’obiettivo di una causa intentata nel 2008 e il servizio è stato chiuso nel settembre 2009. All'inizio della pagina

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.