Le regole di ingaggio

Ho regole di ingaggio nella mia vita. Chiunque voglia avere una relazione con me deve sapere che ci sono alcune cose che semplicemente non tollererò, a qualsiasi livello.

Puoi ringraziare PTSD per la mia ulteriore misura di precauzione.

Questo non vuol dire che puoi ringraziare la mia carta vittima, o la mia incapacità di funzionare come un normale essere umano — uno mi ha chiamato merce danneggiata, vedi — ma la mia forza, la mia capacità di comportarmi con dignità all’indomani del rapporto andato storto.

Non ho sempre scelto i migliori partner.

Alcuni che ho scelto per dovere (una gravidanza a 17 anni offuscerà le tue capacità decisionali, anche più oscure di quanto non fossero per averti messo in quella posizione.) Fare la cosa giusta, come ti è stato insegnato, per essere la tacca che ci si aspetta di essere nella Cintura della Bibbia, in quanto risulta non porta a una relazione d’amore duratura. Quello che ha portato a erano due adolescenti campane post-matrimonio che non avevano idea cazzo di quello che stavano facendo nella vita, tanto meno in amore.

Alcuni ho scelto per bisogno e amore. (È terrificante stare da solo con un bambino da curare e un’auto che corre a malapena così ti aggrappi alla grande speranza maschile che arriva e ti tenta alleviando il tuo fardello e offrendo passione al suo posto. Il bisogno porta all’insicurezza in una relazione e, per alcuni, la passione può portare alla violenza.

Quindi questo è dove siamo. Post-violenza. Non mi scuserò per il mio PTSD. E possederò pienamente le mie nuove regole di ingaggio; l’adesione non è facoltativa.

Non ci sarà nessuna rottura di cose o sbattere di porte in casa mia.

Sarà un posto sicuro. Quei rumori forti nati da una fossa di rabbia sono terrificanti per me. E riportano i ricordi che è meglio lasciare dormire, rannicchiati nella parte posteriore di una porta chiusa a chiave. Vedi, non puoi tornare indietro e tenere la mano di tuo figlio che ha sentito le urla e voleva sapere perché il tavolino era rotto, di nuovo. Non si può tornare indietro e annullare ciò che hanno sentito o quello che hanno visto.

Ma posso scegliere di bandire quel tipo di suoni da casa mia. Se si vuole fare loro-andare altrove per farlo. Questa è una zona sicura.

Nota a margine: Se vuoi dire che mi comporto come una vittima per averti chiesto questo, allora sei tu che hai il problema.

La maggior parte delle persone non ha problemi a comportarsi da adulti ed esprimere rabbia senza sbattere le cose e avere un attacco violento. se non puoi, allora non hai bisogno di me, hai bisogno di una terapia.

Non ci saranno combattimenti sotto la cintura.

Sai cosa intendo. Quel momento di scavare, trovare qualche debolezza da torcere e distorcere, manipolare fino a quando non hai trovato un modo per ferire. No. No. e no.

Per amare veramente qualcuno devi essere aperto e vulnerabile e per farlo ci deve essere una certa misura di fiducia. Se qualcosa che esce dalla mia bocca grande può essere usato contro di me in un tribunale di voi, allora non posso. Non posso proprio. Non posso tornare indietro e non sentire i messaggi consegnati a me, i tentativi di definirmi attraverso il vetriolo e lo sputo-ma posso scegliere di non ascoltare più quei messaggi offensivi. Ho lasciato la lotta alle spalle mean e dico sul serio.

Non tornerò indietro.

Se vuoi che qualcuno manipoli o governi, non sono per te.

Non ci saranno nomi.

Sono sorpreso che i miei due ragazzi non siano cresciuti pensando che il mio nome fosse Cagna. O Puttana. O Sgualdrina. (Apparentemente, questo è ciò che chiami donne quando hanno le loro opinioni ed emozioni.) Ho sentito abbastanza di questo. Nei miei sforzi per rispolverare la dignità che avevo lasciato, la Fenice si alzò molto al di sopra di quella cenere distruttiva.

E si può essere certi, il mio nome è Christina.

Non penso che ci sia molto peggio che tu possa fare a una persona che negarla. I miei figli sono stati puniti per guardarmi o rispondere a me se non ero “essere una buona moglie” lo ha chiamato, dai suoi scowls laterali a loro per mantenere la loro attenzione con lui, o dal suo ritiro da loro e mostrando loro i suoi sentimenti di tradimento. Come possono i piccoli ragazzi sapere che non dovrebbero amare la loro madre? Come posso, come loro madre, essere negato questo? In una certa misura, questa parte del mio rapporto con i miei ragazzi ha ancora segni di costruzione e slews di nastro di cautela. Ci vogliono molti anni per riparare il danno fatto ai bambini. Da adulto, mi ci sono voluti più anni di quanto il rapporto è durato-e siamo stati insieme 10 anni.

Se tu o qualcuno sente il bisogno di ridurmi a un nome o una frase dispregiativa, di negarmi il mio nome, allora non posso. Che si tratti di una relazione intima o di un’amicizia o di una conoscenza, non lo farò. La Fenice ha le ali.

E questa Fenice non è una vittima.

È importante impostare i propri standard.

Avviso Non ho detto “nessuna violenza”? Non devo perché queste cose sono le cose che di solito precedono la violenza. Ti vedo arrivare. E io non ne farò parte. Se si thrash su quando si è arrabbiati, imbracatura insulti e minacce, allora avete problemi e la violenza potrebbe essere solo un argomento di distanza. Non correro ‘ piu ‘ questo rischio con me stesso. Io sono importante.

Sentirsi al sicuro a casa propria — è tutto.

Certo che tutti hanno brutte giornate e lo perdono di tanto in tanto. Tutti commettiamo errori e lo capisco perfettamente. Ma non posso permetterti di attivare il mio DPTS ogni volta che senti il bisogno di sfogarti. Se posso comportarmi con dignità alla luce del mio passato, non essere amaro e odioso, onorare le persone nelle mie azioni indipendentemente dal mio umore, allora così possono le altre persone giusto? Se posso essere un buon partner o amico o conoscente, allora così può altre persone, destra?

E quelli che non possono?

Sarò felice di salire.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.