Perché avete bisogno di un programma completo di gestione della sicurezza?

Prima di affrontare la domanda, aiuta a fornire un contesto.

Intraprendere il lavoro per mettere insieme un programma di gestione della sicurezza richiede una pianificazione. È un progetto a sé stante e richiede il tempo e l’impegno di un certo numero di persone per fare bene. Qualsiasi diluizione o shortcutting si tradurrà in soluzioni token e spesso inefficaci. Una delle sfide che molti direttori e manager della sicurezza devono affrontare è la mancanza di comprensione di quale sia il rischio per la sicurezza.

Un programma di gestione della sicurezza ben costruito e un’ampia consapevolezza dei contenuti risolveranno il divario di conoscenza del rischio. Il programma deve essere allineato al quadro di controllo interno adottato dal Consiglio di Amministrazione nell’ambito delle proprie responsabilità di governo societario.

Una buona gestione del rischio è difficile da implementare e non riuscire a cogliere questo singolo fatto può spiegare perché molte organizzazioni, che assumono rischi ogni giorno, sbagliano la gestione del rischio. C’sette motivi fondamentali perché questo è il caso, sono:

  1. Il potenziale di interazione di molteplici rischi è stato sottovalutato o ignorato
  2. modellazione Probabilistica è stata sopravvalutata; i collegamenti sono stati presi; scenario di pianificazione è stato sottoutilizzato; trasparenza potenziali problemi era assente
  3. i gestori del Rischio sono stati isolati in appositi silos
  4. Avvertimenti sono stati ignorati; quelli che li hanno trasportati sono stati licenziati come negativo o criticati per non essere giocatori di squadra
  5. Una prospettiva a breve termine con un unico obiettivo messa a fuoco sul rendere i dati finanziari trimestrali
  6. Aziende mancava un approccio globale alla ditta ampia di gestione del rischio; l’autorità e la responsabilità sono stati scarsamente controllato e definito
  7. la gestione del Rischio si sono spesso concentrati sulla conformità, piuttosto che di prestazioni, leader inadeguate, le valutazioni e le risposte

Ci sono anche incomprensioni per quanto riguarda la distinzione tra la gestione della sicurezza di piani e programmi. Potrebbe sembrare una terminologia trasferibile ma non lo è. Ci sono molti riferimenti ai piani di gestione della sicurezza quando in realtà il requisito in quasi tutte le circostanze è per un programma di gestione della sicurezza. I piani sono documentati e si siedono sullo scaffale – solo per essere guardati in una situazione di emergenza. I programmi, d’altra parte, vengono visualizzati regolarmente. Sono sempre praticati e testati.

  1. I piani sono basati sulla teoria; I programmi sono basati sui risultati
  2. I piani sono dormienti; I programmi sono attivi
  3. I piani diventano obsoleti; I programmi evolvono

I piani hanno anche programmi di valore e supporto. Il piano è l’obiettivo e la visione, mentre il programma è il contenuto e le misure adottate per raggiungere l’obiettivo.

Un programma di gestione della sicurezza correttamente mantenuto ti dà punteggi di rischio che sono sempre attuali e correttamente guidare in avanti la pianificazione e tutte le attività del programma. Non ci dovrebbe essere alcun dubbio sul motivo per cui è necessario disporre di un piano di gestione della sicurezza, perché l’investimento che potrebbe essere richiesto per implementarlo dovrebbe essere considerato come una priorità e perché dovrebbe essere incluso come parte del quadro di gestione del rischio utilizzato da un’organizzazione e monitorato in un processo continuo, su base continuativa.

Il vostro programma completo della gestione di sicurezza sarà il prodotto di quattro fasi complete:

  • Strategia e pianificazione– introduce una serie di concetti di gestione aziendale (BMC) che aiuteranno qualsiasi organizzazione a posizionare il proprio programma di gestione della sicurezza all’interno del proprio ambiente per garantire la sua implementazione di successo. Identificando questi (BMC) in anticipo, il processo di sensibilizzazione e di garantire il buy-in al programma di gestione della sicurezza al momento giusto, avverrà come e quando tu, il responsabile della sicurezza, ne hai bisogno. Il programma di gestione della sicurezza avrà visibilità e accettazione all’interno dell’organizzazione e avrà una maggiore possibilità di implementazione
  • Valutazione –Sarà evidente che il processo di valutazione del rischio è abbastanza dettagliato e nella maggior parte dei casi richiederà un ragionevole lasso di tempo per condurre. Tuttavia, una volta completato questo fornirà una comprensione approfondita dei rischi che affliggono l’organizzazione, e anche un’ottima base su cui formulare il resto del programma di gestione della sicurezza. Fornirà inoltre uno strumento chiave per l’attività di gestione del rischio in corso sotto forma di Registro dei rischi, che può essere aggiornato regolarmente per garantire che la tua organizzazione abbia sempre il controllo dei rischi che l’azienda e le sue attività devono affrontare.
  • Design – Sicurezza dell’infrastruttura la progettazione è un settore molto complesso e nonostante chiunque sia in grado di ottenere un’ampia panoramica dell’argomento, è probabile che il livello di competenza tecnica necessario per progettare la soluzione di sicurezza integrata sarà disponibile solo da specialisti esterni in questo campo. È importante garantire che, ove necessario, il team di progetto disponga di un sostegno esterno, poiché il potenziale di superamento dei costi associato a un progetto mal progettato supera di gran lunga il piccolo costo iniziale della consulenza di progettazione indipendente. Collegandoti a specialisti esterni, avrai accesso a un processo sequenziale che ti consente di progettare e specificare gli aspetti più importanti di una solida soluzione di mitigazione del rischio, quelli relativi alle sue prestazioni. Successivamente, questo costituirà la base per l’impegno con i fornitori esterni in modo controllato, fornendo rassicurazione alle parti interessate che i rischi aziendali saranno mitigati in modo conveniente.
  • Implementazione & Monitoraggio –Questa fase finale della formazione di un programma di gestione della sicurezza completa il ciclo di sviluppo verso la gestione del rischio per la tua organizzazione in modo economico e di qualità garantita. Le attività future relative al programma garantiscono quindi che il programma sia mantenuto e sostenuto. L’intero programma e processo di gestione del rischio dall’implementazione in avanti deve essere aperto a un processo di audit che assicuri che a) il programma e il processo siano stati implementati come dovrebbe essere, e b) rimanga attuale e riflessivo dell’ambiente dinamico in cui cerca di operare.

Non vi è dubbio che la tendenza nella gestione del rischio – indipendentemente da quale rischio – è verso una maggiore maturità. Uno dei primi passi è stabilire l’attuale livello di maturità dell’organizzazione, prima di incorporare il miglioramento della maturità nel piano di gestione della sicurezza.

Tale livello di maturità è il risultato di sette domande fondamentali sotto 3 categorie.

Capacità:

  1. Il senior management supporta e promuove la gestione del rischio?
  2. Le persone sono attrezzate e supportate per gestire bene il rischio?
  3. Esiste una chiara strategia di rischio e politiche di rischio?
  4. Esistono accordi efficaci per la gestione dei rischi con i partner?
  5. I processi dell’organizzazione incorporano un’efficace gestione del rischio?

Gestione dei rischi:

  1. I rischi sono gestiti bene?

Risultati:

  1. La gestione del rischio contribuisce al raggiungimento dei risultati come indicato sopra?

I livelli di maturità compreso tra 1 e 5 su un aumento di scala mobile sono:

L’ambiente operativo in tutti i settori è sempre più complessa e richiede la migliore gestione del rischio di essere evidente in un organizzazione per soddisfare il rischio di premiare le aspettative di un mercato sempre più complesso e intrecciato Stakeholder ambiente. Avanzare la maturità di sicurezza sulla scala mobile il vostro obiettivo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.